Finlandia

 .

Descrizione dello scenario e risultati attesi

La Finlandia dispone di un'organizzazione centralizzata per le chiamate di emergenza (qui denominata PSAP2). Nella fase di sviluppo del pilota eCall il PSAP1 (una parte accreditata) associerà i dati eCall da inviare al PSAP2. Un'interfaccia, detta banco di prova eCall, simulerà l'ambiente reale del PSAP2 che codificherà, decodificherà e validerà il MSD eCall e le chiamate vocali. Nel futuro processo reale (nella fase completa di sviluppo) il PSAP centrale riceverà le ecall direttamente dai veicoli e con le normali procedure distribuirà le operazioni di soccorso necessarie alle squadre di soccorso locali.

Il pilota Finlandese validerà il processo di invio e ricezione del MSD eCall e delle chiamate vocali al PSAP. Tale processo evidenzierà le specifiche di processo già esistenti e gli sviluppi necessari e gli obblighi che gli stakeholder dovranno assolvere prima dell'implementazione definitiva. Le realizzazioni successive alla prima fase pilota verranno pianificate anche dal punto di vista temporale in accordo con gli stakeholder. Definizioni importanti per il nuovo sw di sistema PSAP (che verrà realizzato nel corso degli anni 2011-2013) verranno realizzate grazie alle esperienze del pilota.

 .

Nucleo centrale del team finlandese

Leader: Ministero dei trasporti e delle Comunicazioni
Contatti: Sig.ra Anu Laurell, anu.laurell@mintc.fi

Fornitore dei servizi di emergenza: : Amministrazione del Centro di Risposta Emergenze

Autorità pubblica: : Ministero degli Interni - Dipartimento per i servizi di soccorso

Provider di servizi correlati al traffico: Mediamobile Nordic OY

Consulente per le Infrastrutture, trasporti, IT e Telecom: Ramboll

Esperti: VTT

 .